Il mio barbiere, appartenendo a tutti gli effetti alla professione, manifesta una concezione del centimetro leggermente più abbondante del vero, e io con i capelli troppo corti ho paura di star male. Invano ho sempre cercato di mettere le mani avanti: corti, ma non troppo corti. Poi ho fatto un po’ di economia, se taglio di più pago uguale e ci torno meno spesso, sarà un guadagno irrisorio certo ma che mi importa, ho bisogno di una sfida. Schiarisco la voce e azzardo: corti, belli corti. Quando torno a casa realizzo che me li ha tagliati meno di quanto volessi. Siamo in crisi, non me l’ha detto il telegiornale.

Annunci