E’ avanzata un po’ di insalata e vorrei portarla domani al lavoro. Mi servirà un po’ di olio per condirla. Chiara me ne mette un po’ in una boccetta di vetro a chiusura ermetica. La valuto ponderatamente tra le mani:

– Bella bottiglietta. Dove l’hai presa?

– E’ quella degli ovuli.

– …

– I miei ovuli vaginali.

– !…

– ?…

– L’olio da mettere sull’insalata non lo voglio dentro la boccetta degli ovuli.

– Cosa c’è? Sono fermenti lattici. Tecnicamente è come yogurt.

– C’è chi condisce l’insalata con lo yogurt.

– Appunto, e comunque l’ho lavata.

Va bene, quella dello yogurt è stata un clamoroso autogol, ma la prossima volta, piuttosto che sposare una Alessia Marcuzzi, sposo un idraulico.

Annunci