E’ piu’ facile fare 6 al superenalotto o farsi leggere la posta gmail dal governo?

Indizio veloce e pitagorico: una probabilità è il quadrato dell’altra.

Risolvo.

Ogni 6 mesi, Google riceve 1263 richieste da parte dal governo di accedere ad uno specifico account. Fonte.

Le famiglie dotate di connessione internet sono 12,5 milioni. Fonte.

Assumendo un account google per ogni famiglia e assumendo che, come il superenalotto, i controlli del governo siano dovuti al caso, ogni sei mesi, la probabilità di essere una famiglia estratta dal governo è di 1.263 / 12.500.000 = 0.0001 Ovvero una probabilità su diecimila al semestre. Nel corso di cinque anni (10 semestri) si passa ad una probabilità su mille, lo 0.1%. Riassumendo, negli ultimi cinque anni, la posta elettronica di una famiglia su mille potrebbe essere stata intercettata. Questo calcolo delle probabilità non tiene conto di ulteriori richieste ad altri provider italiani (per esempio Alice, Libero eccetera) e non considera la presenza di eventuali spyware sviluppati dal governo come già succede in Germania.

Come fare sei al superenalotto è banale aritmetica da quarta elementare:

Come ti calcolo il superenalotto

Ovvero una probabilità su 600 milioni, ad essere ottimisti.

Giocando una volta al mese, abbiamo 6 giocate al semestre, cioè una probabilità contro 100 milioni di vincere all’enalotto e una probabilità contro 10 mila di essere intercettati dal governo. E siccome 10 mila è il quadrato di 100 milioni, è diecimila volte piu’ facile essere intercettati che beccare la sestina vincente. (Naturalmente, se vi piace vincere facile, è possibile giocare piu’ schedine, ma se vincete non scrivetelo su gmail).

Annunci