Ho questa superstizione mistica che l’azione dell’uomo sia necessaria per l’equilibrio del mondo, e che questa azione debba essere perpetuata di continuo, per evitare la decadenza delle cose. Credo che un solo uomo sia necessario per mantenere il mondo in sicurezza. Basta che da qualche parte del mondo qualcuno compia questo peccato atto originale per salvaguardare lo stato naturale delle cose e prevenirne l’armageddon. Io non conosco quale sia questo atto originale, se azione, parola, opera od omissione, ma so che è una piccola cosa da fare, come dire una vemaria, o raccontare una storia, o accendere una candela. Forse sorridere, forse allattare, fumare, lasciare le orme coi piedi sulla battigia. Di certo si tratta di un’azione elementale, qualcosa che esista dalla notte dei tempi.

Avevo paura che col progresso, noi uomini ci si fosse magari distratti un attimo a giocare a farmville, rischiando di spegnere il cosmo nella sua interezza. Nel film, Amelie si chiede quante coppie in questo momento stiano provando un orgasmo. Io mi chiedo quanti uomini stiano compiendo l’azione originale in questo istante, e se mi concentro posso percepire l’abisso che questa esistenza precaria sottende. E’ qui che sento il bisogno di collegarmi a chatroulette, e controllare che, in qualsiasi momento del giorno, ci siano almeno una decina di persone intente a masturbarsi davanti ad una webcam. Qualsiasi sia il peccato originale da perpetuare, siamo veramente in tanti su questo pianeta. Dai che forse ce la facciamo.

Annunci